Old Sheffield

Nel 1743 circa l'inglese Thomas Boulsover, orafo della città si Sheffield, scoprì che si poteva scaldare a caldo una sottile lamina di argento su una piastra di rame per farne oggetti che avevano l'aspetto dell'argento massiccio ma non il costo.
Per denominare questi oggetti si usa il termine "Old Sheffield Plated."
A seguito delle scoperte fatte in campo elettrico negli ultimi decenni del Sec. XVIII e nei primi del Sec: XIX si giunse ad ottenere la placcatura in argento di un metallo base con metodo elettrolitico.
Attorno al 1850, a Birmingham, si iniziò ad utilizzare questo nuovo metodo per ottenere a minor costo oggetti in tutto simili a quelli prodotti in "Sheffield Plated".
Gli articoli prodotti con tale sistema di lavorazione, che sostituì progressivamente il metodo scoperto da Boulsover, sono comunemente detti "Silver Plated".